CUEIM
 
 
 
set 6, 2021

Il Green City Accord europeo per lo Sviluppo urbano sostenibile

Migliorare la qualità dell’aria e l’efficienza nella gestione delle risorse idriche, sviluppare un’economia circolare, promuovendo al contempo la biodiversità urbana e riducendo l’inquinamento acustico

Green City Accord (GCA) è un’iniziativa lanciata nel 2020 dalla Commissione Europea rivolta ai sindaci europei con l’obiettivo di porre al centro delle politiche e dei programmi delle città i temi dell’ambiente per affrontare le urgenti sfide ambientali, con il fine  ultimo di migliorare la qualità dell’ambiente urbano e la vita dei cittadini.

Oltre 60 città in tutta Europa hanno aderito all’iniziativa impegnandosi nella salvaguardia dell’ambiente sui 5 ambiti di intervento della gestione ambientale definiti a livello europeo: aria, acqua, natura e biodiversità, economia circolare e rifiuti, rumore, sostenendo così anche l’attuazione del Green Deal europeo e la realizzazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

Per raggiungere gli obiettivi ambientali ed energetici della strategia del Green Deal 2021-2026 le città rivestono un ruolo cruciale. È nelle città, infatti, che si produce la maggior parte delle emissioni, dei rifiuti, dei materiali inquinanti e si consuma la maggior quota di energia.

Aderendo al Green City Accord, le città si impegnano a raggiungere i seguenti obiettivi entro il 2030:
– Sostanziale miglioramento della qualità dell’aria nelle città avvicinandosi al rispetto delle Linee guida dell’OMS sulla qualità dell’aria
– Progressi importanti nel miglioramento della qualità dei corpi idrici e dell’efficienza nell’impiego delle risorse idriche.
– Progressi significativi nella conservazione e promozione della biodiversità urbana, anche attraverso l’aumento della quantità e della qualità delle aree verdi cittadine, il contrasto alla perdita e il ripristino degli ecosistemi urbani.
– Sviluppo di un’economia circolare con un miglioramento sostanziale nella gestione dei rifiuti domestici urbani, una radicale riduzione della produzione dei rifiuti e di quelli conferiti in discarica, e un aumento significativo delle attività di riuso, riparazione e riciclaggio.
– Forte riduzione dell’inquinamento acustico avvicinandosi ai livelli raccomandati dall’OMS

Il Green City Accord si rivolge ai sindaci delle città con una popolazione pari ad almeno 20 mila abitanti che vogliono attuare programmi di sviluppo sostenibile.

Per maggiori informazioni: sito del Green City Accord qui

 
gen 14, 2022

Re-think Circular Economy Forum Milano 2022

Il CUEIM partecipa, in rappresentanza della Interreg Med GREEN GROWTH Community, al Re-think Circular Economy Forum di Milano, il primo…

gen 13, 2022

Save the date

Nell’ambito del progetto MedArtSal, di cui CUEIM è coordinatore, la Camera di Commercio e Industria Italo-Tunisina (CTICI) organizza la prima…

nov 19, 2021

Evento finale del Progetto Rafael

Giovedì 25 novembre si terrà l’evento conclusivo del Progetto Rafael, organizzato da ENEA che guida il vasto partenariato nazionale, al…